Dal #ICB all’Open Innovation Lounge due giorni di IOTHINGS 2017 Milano con G2 Startups

si è chiuso la scorsa settimana IOTHINGS 2017, evento centrato su tematiche di innovazione nel settore dell’IOT, del Machine 2 Machine e dell’Industry 4.0; Oltre 1800 partecipanti, di cui 84 aziende tra sponsor, partner ed espositori, provenienti da 15 paesi del mondo. Un pubblico eterogeno, sia italiano, sia internazionale che ha partecipato ai 19 eventi a calendario per ascoltare i 124 speaker coinvolti e apprezzare la qualità e l’aggiornamento degli argomenti proposti nelle varie sessioni della manifestazione.

Secondo una ricerca delll’Osservatorio del Politecnico di Milano ( Link ) Il mercato dell’internet Of Things in italia ha raggiunto nel 2016 i 2,8 miliardi di euro; un +40% in buona parte legato all’applicazione di normative relative allo Smart Metering Gas; al secondo posto si confermano le applicazioni legate alle auto connesse; questi due segmenti quindi rapresentano ad oggi la maggiore quota del mercato dell’IOT italiana.

I dati, sicuramente in crescita, ci dicono che le imprese hanno compreso l’importanza strategica dell’IOT tanto è che I dati ci dicono che almeno il 45%delle imprese ha avviato almeno un progetto, soprattutto tra Smart Factory (52%) o Smart Logistics (43%).

Ma in fiera abbiamo visto molto di più e scoperto imprese che operano all’estero con successo esportando un made in Italy e quindi un #innovationmadeinitaly di alto contenuto tecnologico che fa ben sperare per il nostro Sistema paese.

Il 17 maggio, seconda delle due giornate di fiera, ha visto G2, innovation partner di IOTHINGS, protagonista di due eventi.

La mattina G2 ha tenuto l’#ICB Innovation Coffee Break in edizione speciale IOTHINGS; ottima partecipazione e molta interazione con il pubblico che ha consentito un confronto reale e intense sui temi delle tecnologie, degli scenari future e dei possibili cambiamenti anche sul piano sociale che le tecnologie indurranno o favoriranno.

“Di tutti gli #ICB fatti da G2, questo è sicuramente stato il più interattivo e sentito; il pubblico qualificato intervenuto all’evento ha fatto è stato un ulteriore stimolo e il format ha ben espresso il proprio potenziale grazie alle testimonianze, alla spontaneità, al dialogo e al confronto. “ ha commentato Roberta Gilardi CEO di G2 e speaker della mattinata “Davvero grazie a tutti gli intervenuti e anche a LA COMANDA e ad Andrea Gaggi che ha raccontato e si è confrontato con il pubblico in merito al progetto IOT dedicato al medicale che la startup sta lanciando sul mercato”

G2 è stata poi nel pomeriggio la guida dell’Open Innovation Lounge, sessione speciale del programma “premium” che ha visto Roberta Gilardi moderare e stimolare la discussione su innovazione, investimenti, impresa, trasformazione digitale, startup.

Il panel moderato da G2 ha visto la presenza di Matteo Panfilo – United Ventures , Cristiana Molina – Elexes Srl , Guido Pezzin – LVenture, Giuseppe Donvito – P101 Ventures, Fabrizio Cardinali – Knowhedge.

Partendo dalla considerazione oggettiva di quanto in Italia i numeri relativi agli investimenti in startup e/o innovazione e progetti di open innovation siano purtroppo bassi rispetto al resto dei paesi europei e non solo, si è cercato di capire come nel contesto Italia si possa intervenire per intercettare e stimolare maggiormente il capitale soprattutto industriale Italiano ad un maggiore coinvolgimento e investimento.

“E’ stata una esperienza interessante e stimolante, ottima la collaborazione con il team di Innovability che è ideatore e regia di IOTHINGS 2017. Ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di un’ottima collaborazione, e ringraziamo tutti per la partecipazione intensa agli eventi che abbiamo proposto e/o guidato” commenta Roberta Gilardi, CEO G2-startups.

Sono state due giornate ricche di stimoli e che hanno portato contatti  interessanti, spettiamo fiduciosi la prossima edizione. un nuovo tassello per l’innovazione in Italia.

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *